lunedì 20 agosto 2018

Melodie, stelle, candele

19 agosto

Sono a casa quando vedo il grande portone di metallo socchiuso e all'interno lo svolazzare della veste azzurra della suora che tenta di sganciare il catenaccio. È quasi mezzogiorno; stamattina alle sette abbiamo lasciato Tanà, con la sua aria fredda e bagnata e il classico disagio del primo giorno: ora siamo a Tsiro. Qui dentro c'è aria di festa: nomi, baci (tre baci partendo dalla guancia destra) colori. Il pomeriggio è fatto di docce fredde, panni stesi al sole, profumo di sapone di Marsiglia, cesti ricolmi sulla testa, sorrisi imbarazzati, sole e mal di testa, zanzare e una lunga dormita: è un pomeriggio arancione con un tocco di blu. Mi sveglio con il buio pesto delle 18:02 e una melodia di vespri cantata da voci di giovani donne. La serata inizia ora: è fatta di stelle sconosciute, riso ed erbe, aria fredda e un momento tutto mio, a lume di candela.
Per la prima volta, dopo tanti mesi, socchiudo gli occhi e penso. Penso non in funzione di qualcosa che devo fare o per il rimorso di qualcosa che ho fatto, ma osservo come il mio respiro riesca a far danzare la debole fiamma che illumina la mia camera. Percepisco la lentezza del luogo in cui mi trovo: un ritmo dolce ed elegante, che cela però grande laboriosità. Le occupazioni che finora ho ritenuto "casalinghe" o superflue appaiono ora fondamentali. Voglio approfondire questo pensiero.
ANNA

5 commenti:

Fulvia Manzella ha detto...

Ciao Anna, è molto bello quello che hai scritto: ora potrai finalmente provare anche tu quelle emozioni che hanno accompagnato Roby per un anno intero da quando ha toccato con mano questa splendida terra e con gran fatica riesce a distrarsi da lei. Questo è il motivo per cui non siamo riusciti a negargli questa nuova avventura che se da un lato ci fa stare un pò in ansia, dall'altro ci riempie di orgoglio e di gioia. Coraggio Anna, sei solo all' inizio di questa splendida avventura, cerca di far spazio (...e ce ne vorrà parecchio) a tutte le emozioni che si succederanno una dopo l'altra, emozioni che ti aiuteranno ad approfondire presto il tuo pensiero...

Unknown ha detto...

Bellissimo Anna...Anche se non ti conosco le tue parole sono bellissime e riflettono già quelle emozioni profonde che solo una esperienza come questa possono fare emergere.
Carmelo

Unknown ha detto...

Bellissimo Anna...Anche se non ti conosco le tue parole sono bellissime e riflettono già quelle emozioni profonde che solo una esperienza come questa possono fare emergere.
Carmelo

Unknown ha detto...

Bellissimo Anna...Anche se non ti conosco le tue parole sono bellissime e riflettono già quelle emozioni profonde che solo una esperienza come questa possono fare emergere.
Carmelo

Unknown ha detto...

Anna carissima le tue parole ci riempiono il cuore .Con ansia attendiamo i tuoi scritti. Baci Elio e Mira